Rassegna stampa dell’edizione 2018 della Queens’ Cavalcade

logo repubblica motori
Repubblica – 08 gennaio 2018

Queens’Cavalcade 2018, tutti in sella

La partecipazione sarà riservata ad un numero limitato di motocicli, suddivisi in due gruppi: motocicli costruiti fino al 1987 e motocicli bicilindrici costruiti a partire dal 1988

Giusto il tempo di festeggiare l’anno che che se n’è andato e quello appena iniziato, che l’edizione 2018 della Queens’ Cavalcade inizia  a scaldare i motori. In realtà c’è ancora tempo, perché il grande tour dedicato a motociclisti di vario genere è in programma dal 2 al 7 ottobre prossimi. La location scelta questa volta è la Sardegna, con i suoi panorami unici e variegati. Il menù, invece, sempre lo stesso.

La Queens’ Cavalcade è un evento a respiro internazionale che raccoglie partecipanti provenienti da molte nazioni europee e non solo, che ha ottenuto uno strepitoso successo nelle passate edizioni: quella del 2016 alle Isole Canarie e quella del 2017 nel Centro Italia.

Si tratta una prova di ‘regolarità classica’ in cinque tappe che vuole privilegiare lo spirito di aggregazione e di condivisione dell’evento e dove tutti i partecipanti saranno in condizione di competere alla conquista del Queens’ Trophy. La partecipazione sarà riservata ad un numero limitato di motocicli, suddivisi in due gruppi: motocicli costruiti fino al 1987 e motocicli bicilindrici costruiti a partire dal 1988.

Daniele Papi, ideatore e anima del progetto, conosce bene il mondo delle regine, come gli appassionati sono soliti chiamare le loro motociclette: toscano doc, classe 1949, è stato infatti Commissario Tecnico della Nazionale di Enduro a cavallo degli anni ’70 e ’80 quando, sotto la sua guida, l’Italia vinse il titolo mondiale (1979,1980,1981).

Dal 1982 fu Presidente del Settore Tecnico della Federazione Motociclistica Italiana e dal 1984 per Yamaha costituì e gestì la partecipazione ufficiale alla Paris-Dakar, e coordinò l’attività sportiva del marchio giapponese in velocità, motocross, enduro, per una decina d’anni. Non stupisce quindi se il suo cuore ‘viaggia su due ruote’, meglio se accompagnato da buoni amici, paesaggi mozzafiato e un tocco di ars culinaria che non guasta mai.

“L’idea della Queens’ Cavalcade è nata quasi per scherzo, direi per una scommessa fatta con alcuni amici, vecchi collaboratori e compagni di sportive”, racconta Papi. “Vivo da anni alle Isole Canarie e da tempo non mi occupavo più di motociclismo, dopo aver dedicato tutta la vita alle due ruote. Sollecitato da amici appunto, ho pensato di organizzare un incontro per sfatare alcuni luoghi comuni da sempre radicati nel mondo del motociclismo, ovvero il fatto che coloro che viaggiano su moto d’epoca non vogliono mescolarsi con coloro che possiedono moto moderne e che chi viaggia su una Harley-Davidson non gradisce partecipare a convegni nei quali vi sono moto di altre marche. L’idea era quella di un evento dedicato alle due ruote che avesse però due anime al suo interno, ovvero quella turistica e quella competitiva”.

“E’ partito così il progetto – prosegue Daniele – che inizialmente sembrava più una sfida e avrebbe dovuto nascere e compiersi nel giro di una settimana. In realtà la forma di questo evento ha assunto dimensioni inaspettate e l’entusiasmo dei partecipanti mi ha fatto presto capire che la portata della Queens’ andava ben oltre il semplice tour motociclistico. Era nato un gruppo, un’intesa, un’amicizia e uno spirito di aggregazione che solo i veri bikers riescono a creare. E’ stato naturale dunque parlare del dove e quando la Queens’ avrebbe potuto vivere nuovamente. Durante il tragitto soggiorneremo in location mozzafiato, e ci diletteremo a testare i prodotti tipici locali, un vero vanto per la nostra Italia, dove la parola d’ordine sarà tradizione”

Leggi l’articolo originale

CanariasEnMoto.com
Canarias en Moto – 01 gennaio 2018

En 2018 la Queens Cavalcade viajará a Cerdeña, una isla de cuento

Queens' cavalcade 2018 - Sardegna - Sardinia - CerdeñaLos integrantes de la “carvana de reinas” viajarán en 2018 a un lugar de cuento. Cerdeña, con sus playas y calas de aguas de color turquesa y fina arena blanca, es un destino cinco estrellas que atrapará la mirada de quienes han sido seducidos por el placer de hacer turismo sobre dos ruedas.

La Queens Cavalcade 2018 se celebrará del 2 al 7 de octubre de 2018 en Cerdeña. Y es que aunque hubo muchos lugares pensados para esta edición, al final, la elección recayó en esta hermosa isla y su envidiable clima, que proporcionará a los participantes una agradable extensión del verano e inmersiones inolvidables en el mar que muchos declaran ser el más bello del mundo.

El menú no cambia: El primer día estará dedicado a los preliminares, al placer de conocerse, y para muchos, para reencontrarse en un excelente escenario. Una bebida de bienvenida y adelante hacia la novedad de 2018. El prólogo: Una breve parada desde Porto Cervo llevará hasta un paisaje mágico, fluyendo al lado de uno de los mares más bellos del mundo y entrando en áreas salvajes que encantarán a todos. Cinco etapas, cinco ganadores en cada de los dos grupos, premiados como todas las noches, antes del breafing y la cena. Cada cena es dedicada a un lugar, a un producto, a un personaje. Cinco etapas en cinco días por un total de aproximadamente 900 km.

Solo dos Controles Horarios al día, para permitir que todos interpreten la ruta como prefieran y solo una prueba de media al día, para no provocar una sobrecarga de tensión, que nunca es buena compañera, a quien elija pasar las vacaciones con su “reina”. Las rutas serán las mismas para los que participan en Regularidad como para los que participan en la categoría de Turismo.

La Receta para 2018

Tome 24,000 kilómetros cuadrados rodeados por el mar para formar una de las islas más bellas del mundo: Cerdeña, donde la naturaleza y la historia se han superado, dando vida a una tierra preciosa que, como todas las cosas preciosas, sólo se revela a aquellos que realmente quieren conocerla.

En el centro se reúnen 100 gentlemen drivers, en motocicletas antiguas (matriculadas antes de 1988) y bicilíndricas modernas. Coloque el todo en ese período del año cuando el calor del verano todavía no se ha ido, pero la multitud sí ha desaparecido, dejando el privilegio de pasar por playas blancas desiertas y bañarse en las aguas cristalinas y únicas de un mar aún cálido.

Se agregan en cascada, una naturaleza increíble, pueblos pequeños que parecen estar fuera del tiempo como las estructuras antiguas: el producto de una civilización que ha marcado el territorio por más de cuatro mil años. Se junte todo esto a través de carreteras con paisajes fuertes, donde el mar color turqués se funde con el verde de un interior tan duro como generoso. Añada la Gallura, el Sassarese, la Planargia, el Campidano y el Ogliastra, la Barbagia, el Montacuto y las Baronie, hasta que volver al lugar donde comenzamos: la Costa Smeralda.

Se complete el todo a lo largo de caminos capaces de satisfacer a los motociclistas, mezclando expertamente el placer de conducir, el flujo de vistas inolvidables y momentos líricos. Al final, todo será salpicado de esa orgullosa y milenaria hospitalidad de los isleños, agregando la cocina sabrosa, soleada y fantástica de la zona.

Finalmente, puedes ponerlo todo a 26 grados (la temperatura a principios de octubre en estos lugares) durante 6 días y obtendrás un plato fantástico e inolvidable, capaz de atraer a motociclistas con los paladares más refinados desde todo el mundo: QUEENS ‘ CAVALCADE SARDINIA 2018.

Leggi l’articolo originale

Annunciata la QUEENS’ CAVALCADE 2018

Come promesso dagli organizzatori, il 24 dicembre è stata annunciata la terza edizione della Queens’ Cavalcade. Si svolgerà tra il 2 ed il 7 di ottobre 2018 in Sardegna.
Erano molte le sedi alle quali si era pensato per questa edizione, ma alla fine, la scelta è caduta su questa splendida isola ed il suo invidiabile clima, che regalerà ai partecipanti, un graditissimo prolungamento dell’estate ed indimenticabili tuffi nel mare che molti dichiarano essere il più bello del mondo. Le novità saranno diverse e verranno rese note nei prossimi mesi. Intanto ci sarà un prologo che segnerà la classifica ancor prima della prima tappa. I concorrenti partiranno ogni mattina secondo l’ordine di classifica e non più secondo il numero di gara. I controlli orari saranno soltanto due al giorno (Partenza e arrivo) ed anche la prova speciale di media sarà una sola al giorno. Questo consentirà ai partecipanti di godere senza sress le loro giornate in moto, lungo percorsi che attraversando interamente l’isola, potranno mostreranno tutti gli angoli più spettacolari della Sardegna.