Dustin Hoffman indossa Brema
BREMA “urban a matrice tecnica”
Dustin Hoffman indossa Brema

Dustin Hoffman indossa Brema

Logo BremaIl marchio creato nel 1969 per produrre capi tecnici per i motociclisti e che oggi indossano le star. Tipico di Brema è sempre stata la possibilità che i capi potessero essere indossati liberamente anche fuori dall’uso specialistico per cui erano nati ed in questo Brema ha senza dubbio precorso i tempi.

Una ventina di anni fa, Giovanni Barocci, rileva il brand e, in funzione di un mercato che andava rapidamente cambiando, aggiunse alla linea tecnica, DNA del marchio, una prima collezione travel.

E a proposito di DNA, Brema non poteva mancare all’appuntamento con Queens’ Cavalcade Sardegna 2018. Oltre al glamour, condividono un sacco di caratteristiche positive…

 

Benelli - Leoncino
Il Leoncino Benelli alla Queens’ Cavalcade

Era la primavera del 1911 quando Teresa Benelli, rimasta vedova, impiegò tutto il capitale di famiglia per realizzare un’officina meccanica e garantire così un’occupazione certa ai suoi sei figli.

Benelli LogoIn principio era soltanto un garage di riparazioni, dove però venivano realizzati alcuni pezzi di ricambi per macchine e motocicli. Ma i sei fratelli Benelli avevano aspirazioni ben più grandi: costruire motociclette.
Nel dicembre del 1921 fece la sua comparsa la prima motocicletta Benelli: il “Velomotore”, una motoleggera di 98 cc a 2 tempi, cui fece seguito nel 1923 una versione di 147 cc. E proprio con un tipo più spinto di quest’ultima motocicletta, Tonino Benelli cominciò a cogliere quelle vittorie che faranno conoscere la Casa pesarese in tutta Europa.

Nel 1951 nasce il Leoncino e, a decretarne il clamoroso successo di vendite, fu la conquista nel 1953 del primo Motogiro d’Italia con il bolognese Tartarini.

Benelli - Leoncino

Benelli – Leoncino

Dopo 65 anni, il Leoncino, splendida riedizione moderna, torna a cercare gloria alla Queens’ Cavalcade, dove l’australiano Mark Townsend, tenterà di emulare le gesta il connazionale Ken Carruthers, campione del mondo con la Benelli nel 1969.

Sempre all’avanguardia tecnologica, nella produzione di modelli straordinari, nel dicembre 2005 la Benelli diviene proprietà del gruppo Q.J.

Quianjiang è una corporation situata a Wenling dove 14mila persone producono ogni anno più di 1.200.000 veicoli a due ruote, e oltre due milioni di motori, in una fabbrica ultra moderna dalle dimensioni di una città (670.000 mq la sola area di produzione). Quianjiang è focalizzata sulla qualità, avendo ricevuto il riconoscimento internazionale ISO 9001 certificato dal 1997. Circa il 20% della sua produzione viene esportato oltre confine, America ed Europa incluse.

Dopo 107 anni, il marchio Benelli continua a guardare al futuro.

Consorzio Costa Smeralda
Il Consorzio Costa Smeralda patrocina Queens’ Cavalcade 2018

Il Consorzio Costa Smeralda, tramite il proprio Presidente, avv. Renzo Persico, ha inteso concedere alla Queens’ Cavalcade, il suo prezioso e prestigioso patrocinio.

Consorzio Costa Smeralda

FLY&RIDE

TGRegione.it sarà Media Partner anche nel 2018 – Le novità della nuova edizione della QC2018

Tante novità per Queen’s Cavalcade 2018, l’evento internazionale di motociclismo che vede protagonisti molti bikers della Versilia.

In Piazza Duomo a Pietrasanta

VIAREGGIO – Tante le novità per questa terza, imperdibile edizione dell’evento motociclistico turistico-sportivo dell’anno, ovvero Queens’ Cavalcade Sardegna 2018. Il prossimo 2 aprile apriranno ufficialmente le iscrizioni, che potranno essere fatte comodamente online e che saranno, come ogni anno, a numero chiuso: i partecipanti infatti potranno essere al massimo 100.

La macchina organizzativa sta marciando a pieno regime per assicurare anche quest’anno una nuova, emozionante avventura sulle due ruote. La scelta della Sardegna quale sede di svolgimento è stata dettata dalla certezza che poche altre regioni assicurano altrettanto splendide sensazioni; l’Isola offre baie turchesi uniche al mondo ma anche un entroterra con territori spettacolari e unici, che lasceranno i partecipanti del granfondo davvero senza fiato.

La partenza è fissata per il prossimo 2 ottobre dalla Costa Smeralda: i bikers attraverseranno poi Gallura, il Sassarese, la Planargia, il Campidano e l’Ogliastra, la Barbagia, il Montacuto e le Baronie, fino a ritornare al punto di start: la Costa Smeralda.

I partecipanti alla Queens' Cavalcade sulle Cave di Marmo di Carrara

Queens’ Cavalcade 2017 sulle Cave di Marmo di Carrara

Che cos’è Queens’ Cavalcade? Si tratta di un evento internazionale sospeso tra turismo e competizione, unico nel proprio genere, che è stato ribattezzato fin dall’inizio dalla stampa internazionale la 1000 miglia delle due ruote. Nello specifico, è una prova di “regolarità classica” suddivisa in quattro tappe con controlli orari e prove di media, divertenti e poco impegnative per uomini e mezzi. Per privilegiare lo spirito di aggregazione e di condivisione dell’evento, tutti i partecipanti sono in condizione di competere alla conquista del Queens’ Trophy. La partecipazione viene riservata ad un massimo di 100 motocicli selezionati dall’organizzazione, suddivisi in due gruppi: A- Motocicli costruiti fino al 1988; B- Motocicli mono e biciclindrici costruiti a partire dal 1989. L’evento si svolge ogni anno sotto l’egida di ENIT, Federazione Motociclistica Internazionale e Federazione Motociclistica Italiana.

L’ideatore e anima del progetto è Daniele Papi, toscano doc classe 1949, è stato Commissario Tecnico e Presidente del Settore Tecnico della Nazionale di Enduro a cavallo degli anni ’70 e ’80 quando, sotto la sua guida, l’Italia vinse il titolo mondiale (1979,1980,1981). Nel 1984 per Yamaha costituì e gestì la partecipazione ufficiale alla Paris-Dakar, per poi proseguire nei primi anni ’90 come Presidente del Settore Tecnico della Federazione Motociclistica Italiana. Se è vero che il cuore di un motociclista non si misura in pulsazioni, ma in numero di giri, siamo sicuri che quello dei partecipanti della QC 2018 batterà davvero forte, afferma Papi. E’ nato un gruppo, un’intesa, un’amicizia e uno spirito di aggregazione che solo i veri bikers riescono a creare e questo, per me, è il traguardo più importante. A competere si ritroveranno gentlemen drivers provenienti da tutti i continenti: Australia, Asia, Nordamerica, Africa, oltre, naturalmente, da diversi paesi europei. Molti anche i toscani affezionati alla manifestazione, che partiranno alla volta della Sardegna portando il nome della Versilia nella terra del nuraghe.

Ma vediamo quali saranno le novità previste per questa terza edizione. Innanzitutto, i controlli orari saranno ogni giorno soltanto due: quello di partenza e quello di arrivo. Nel mezzo soltanto la voglia di interpretare le molte ore a disposizione, con distacco. Al mattino inoltre la partenza verrà data in base alla classifica generale e basterà transitare dalla partenza dell’unica prova di media della giornata, nei tempi previsti. Le prove di media, saranno dislocate o nella primissima parte del percorso o negli ultimi chilometri, cosicchè la classifica rimane, ma lo stress svanirà.  Non ci sarà più lo stop di due ore per il lunch. Al suo posto, verranno organizzati dei punti gastronomici all’aperto, che rimarranno ad aspettare i bikers ogni giorno entro un lasso di tempo che non obbligherà nessuno alla sosta forzata.

QC2017 - Le splendide strade delle Apuane

QC2017 – Le splendide strade delle Apuane

Ma le novità non finiscono qui: da questa edizione si potrà partecipare sottoscrivendo una quota fissa di partecipazione, che comprenderà i servizi già sperimentati nelle passate edizioni, ma si potrà poi scegliere tra diverse proposte di accomodation, durante la gara. Ai primi 20 iscritti, l’organizzazione offrirà il trasferimento della moto da Livorno, Civitavecchia, Genova, Savona, Tolone, Nizza e Barcellona verso Olbia o Golfo Aranci e ritorno. Per inciso, i traghetti, attraccano ai porti di Olbia e Golfo Aranci, ogni mattina alle 6:30. I partecipanti potranno così raggiungere la zona prevista per le operazioni preliminari (all’interno dellla zona portuale di Olbia) per sostenere le verifiche tecnico/amministrative che inizieranno alle 11:00 del 2 ottobre.

Novità dell’ edizione sarda sarà il prologo, a tutti gli effetti una prima tappa, che avrà luogo dalle 15:00 dello stesso 2 ottobre e si concluderà dopo un centinaio di km. Infine, l’edizione 2018 prevede il pacchetto FLY&RIDE messo a punto per tutti coloro che vorranno godere del piacere della gara e dell’ospitalità senza preoccuparsi dei dettagli organizzativi.

TGregione.it anche quest’anno sarà media-partner del’evento e seguirà il gruppo e i toscani in gara durante tutto il percorso, raccontando e testimoniando quanto sport, turismo e territorio possano essere considerati come fil rouge che collega gli animi nell’unico intento di godere delle bellezze della nostra terra.

 

Leggi l’Articolo originale

Annunciata la QUEENS’ CAVALCADE 2018

Come promesso dagli organizzatori, il 24 dicembre è stata annunciata la terza edizione della Queens’ Cavalcade. Si svolgerà tra il 2 ed il 7 di ottobre 2018 in Sardegna.
Erano molte le sedi alle quali si era pensato per questa edizione, ma alla fine, la scelta è caduta su questa splendida isola ed il suo invidiabile clima, che regalerà ai partecipanti, un graditissimo prolungamento dell’estate ed indimenticabili tuffi nel mare che molti dichiarano essere il più bello del mondo. Le novità saranno diverse e verranno rese note nei prossimi mesi. Intanto ci sarà un prologo che segnerà la classifica ancor prima della prima tappa. I concorrenti partiranno ogni mattina secondo l’ordine di classifica e non più secondo il numero di gara. I controlli orari saranno soltanto due al giorno (Partenza e arrivo) ed anche la prova speciale di media sarà una sola al giorno. Questo consentirà ai partecipanti di godere senza sress le loro giornate in moto, lungo percorsi che attraversando interamente l’isola, potranno mostreranno tutti gli angoli più spettacolari della Sardegna.

Conclusa la Queens' Cavalcade 2017

Conclusa la Queens’ Cavalcade 2017

Conclusa la Queens' Cavalcade 2017Non sono bastati 917 km, 18 controlli orari, 10 controlli di passaggio e, sopratutto 172 km di prove speciali nel corso delle quali, per ogni partecipante, si sono effettuati 63 rilevamenti cronometrici, per trovare un nuovo campione della Queens’ Cavalcade 2017. Per il secondo anno consecutivo, è stato Stefano Sala a vincere. Quando nella serata del 19 settembre, durante il dinner di benvenuto, Sala ha riconsegnato al patron Daniele Papi il trofeo, perchè, come vuole il regolamento, fosse nuovamente messo in palio, ha dichiarato: “tenetelo per qualche giorno, sabato prossimo lo riprenderò”. Ebbene ha mantenuto la parola. Il Trophy è ancora in mano sua fino alla prossima edizione. Senza aggiudicarsi neppure una vittoria di tappa, ma puntando alla “regolarità”, è passato in testa a metà gara gestendo e proteggendo la posizione con grande autorevolezza. Chapeau Stefano!

Queens’ Cavalcade ha scelto Tripy

Quest’anno, a rilevare i passaggi dai controlli orari e dai controlli a timbro, noncheè a rilevare i tempi istantanei dei partecipanti durante le prove di media, ci penserà Tripy.

L’azienda belga, infatti, ha raggiunto un accordo con Cromatica per fornire il suo Tripy II GPS a tutti i concorrenti.

Attraverso il relativo software, lorganizzazione avrà la possibilità di monitorare continuamente l’intero svolgimento della manifestazione.

 

Tripy II GPS

Il piacere della strada

Tripy è l’azienda leader mondiale nella realizzazione e progettazione di sistemi di localizzazione satellitare, con migliaia di utenti soddisfatti ed un’attenzione maniacale alla qualità del prodotto! Tripy vuole ‘essere il compagno ideale per viaggi memorabili’, e sicuramente lo sarà anche per noi!

Tripy II GPS è il sistema scelto per guidare e monitorare i partecipanti alla Queens’ Cavalcade 2017. Si tratta di un sistema progettato per ogni strada, è robusto, impermeabile, facile da usare e intelligente! Si controlla in un colpo d’occhio grazie al suo schermo panoramico: il compagno di viaggio ideale che combina alte prestazioni con il piacere della guida.

Il Tripy permetterà a tutti i partecipanti di seguire il percorso in maniera facile e sicura senza perdere nemmeno un particolare della bellezza delle strade e dei paesaggi, ma anche per individuare tutti i controlli previsti lungo il percorso, che caratterizzeranno l’avventura tutta italiana della Queens’ Cavalcade 2017.

Occhio al calendario, il 19 settembre è dietro l’angolo!

 

Un partner multinazionale

Queens’ Cavalcade 2017 annuncia, con soddisfazione, una partnership di grande prestigio. Infatti, nei giorni scorsi, è stato siglato un accordo con la multinazionale ULTRA FOG.

“Ultra Fog, con il suo prodotto”, ha dichiarato Iacopo Cassiano, CEO dell’azienda, “rappresenta l’eccellenza nel settore degli impianti antincendio. In Queens’ Cavalcade, abbiamo riscontrato la stessa determinazione ad offrire il massimo e ci è parso il miglior modo per veicolare il nostro marchio in un segmento attratto dalla tecnologia e sensibile al meglio”.

Ultra Fog è una azienda nata in Svezia, che da quindici anni combatte gli incendi attraverso un sistema brevettato che utilizza soltanto acqua ad altissima pressione. I suoi impianti, assicurano lo spegnimento di incendi in tempi rapidissimi e senza danni collaterali.

Nel tempo l’azienda è divenuta una multinazionale direttamente presente, oltre che in Svezia, in Gran Bretagna, Italia, Stati Uniti e Polonia. La sua organizzazione commerciale é attiva in tutto il mondo.

Le più importanti compagnie mondiali di navigazione affidano a Ultra Fog, divenuto nel tempo, leader di mercato, la sicurezza dei loro passeggeri e dei materiali trasportati, così come le grandi compagnie petrolifere ricorrono a Ultra Fog per proteggere piattaforme di estrazione e raffinerie. Ultra Fog protegge aeroporti, ospedali, fabbriche, grandi alberghi, musei ed in genere grandi opere architettoniche in tutto il mondo.