Unica Radio – 23 marzo 2018

Terza edizione di Queens’ Cavalcade Sardegna 2018

La Sardegna patria naturale per eventi internazionali di motociclismo: Queens’ Cavalcade 2018 non poteva scegliere location migliore. Tante novità per questa imperdibile edizione nella terra dei nuraghi.

Queens’ Cavalcade è arrivata quest’anno alla sua terza, attesissima edizione. Dopo il successo delle prime due, la prima nel 2016 alle Isole Canarie e la seconda lo scorso anno nel Centro Italia, nel 2018 quella che è stata definita la mille miglia delle due ruote rimane in Italia, e ad ospitarla sarà una terra tanto preziosa quanto unica: la Sardegna.

“Ho trovato fin da subito una alta sensibilità e grande disponibilità da parte delle autorità sarde, così come dagli operatori incontrati”, afferma Daniele Papi, organizzatore e anima della manifestazione. “Questa è la terza edizione di un evento che è sempre più seguito dalla stampa internazionale”, prosegue Papi, “i nostri gentlemen drivers provengono da tutti gli angoli del globo e sono sicuro che il percorso di quest’anno, che si snoda fra costa ed entroterra, con scorci di mare, roccia, mirto e sughero, lascerà tutti senza fiato. La natura, l tradizione ed il supporto promessoci, potrà renderla una Queens’ Cavalcade indimenticabile, un’edizione da incorniciare”.

“La ricetta della edizione 2018”, dice Stefania Bernacchia, responsabile della comunicazione dell’evento, “darà vita ad un piatto davvero ricco. Disponiamo di 24.000 chilometri quadrati contornati dal mare più bello del mondo.  Si toccheranno tutte le zone: la Gallura, il Sassarese, la Planargia, il Campidano e l’Ogliastra, la Barbagia, il Montacuto e le Baronie, fino a ritornare da dove saremo partiti: la Costa Smeralda”.

Cos’è Queens’ Cavalcade?

Si tratta di un evento internazionale sospeso tra turismo e competizione, unico nel proprio genere, che è stato ribattezzato fin dall’inizio dalla stampa internazionale la 1000 miglia delle due ruote. A competere si ritroveranno gentlemen drivers provenienti da diversi paesi europei. Nello specifico, è una prova di “regolarità classica” suddivisa in un prologo e quattro tappe con controlli orari e prove di media, divertenti e poco impegnative per uomini e mezzi. Per privilegiare lo spirito di aggregazione e di condivisione dell’evento, tutti i partecipanti sono in condizione di competere alla conquista dell’ambito premio finale: il Queens’ Trophy, una statuetta di sei chilogrammi scolpita da Alfredo Sasso. L’evento si svolge anche quest’anno, sotto l’egida della Federazione Motociclistica Internazionale e della Federazione Motociclistica Italiana.

L’ideatore e anima del progetto è Daniele Papi, toscano doc classe 1949, è stato Commissario Tecnico e Presidente del Settore Tecnico della FMI. A cavallo degli anni ’70 e ’80 sotto la sua guida, l’Italia vinse, dopo oltre quarant’anni di digiuno, il titolo mondiale (1979,1980,1981). Nel 1984 per Yamaha costituì e gestì la partecipazione ufficiale alla Paris-Dakar, per poi proseguire con la gestione di BYRD, reparto corse e centro di ricerca e sviluppo del gruppo giapponese.

Tante le novità per questa terza, imperdibile edizione. Il primo, grande cambiamento riguarda i controlli orari, che saranno ogni giorno soltanto due: quello di partenza e quello di arrivo. Non ci sarà più lo stop di due ore per il lunch. Al suo posto, verranno organizzati dei “momenti” di gastronomia locale all’aperto.

Ma le novità non finiscono qui: da questa edizione si potrà scegliere, sottoscrivendo una quota fissa di partecipazione, che comprenderà i servizi già sperimentati nelle passate edizioni, tra diverse proposte di accomodation, durante la gara.

Ai primi 20 iscritti, l’organizzazione offrirà il trasferimento della moto da Livorno, Civitavecchia, Genova, Savona, Tolone, Nizza e Barcellona verso Olbia o Golfo Aranci e ritorno.

In questa edizione sarda inoltre è previsto un prologo, a tutti gli effetti una prima tappa, che avrà luogo dalle 14:30 dello stesso 2 ottobre e si concluderà dopo un centinaio di km.

Infine, l’edizione 2018 prevede il pacchetto FLY&RIDE messo a punto per tutti coloro che vorranno godere del piacere della gara e dell’ospitalità senza preoccuparsi dei dettagli organizzativi. Per approfondimenti visitare il sito ufficiale della manifestazione www.queenscavalcade.com

Leggi l’articolo originale