Articoli

In Sella – Queen’s Cavalcade 2016: l’evento dell’anno è a Tenerife

Cinque giorni immersi nel meraviglioso paesaggio della Canarie per una gara di regolarità destinata a diventare mitica. La “cavalcata delle regine” partirà il 13 ottobre da Tenerife, snodandosi per le 10mila curve dell’arcipelago spagnolo. Alloggi e menu sono di gran classe, e per i più pigri sarà possibile spedire la moto direttamente sulla linea di partenza…

 

Novità Motociclismo 2016

Novità Motociclismo 2016

 

Farlo con classe…
Non sarà una normale gara di regolarità, ma una vera vacanza a 5 stelle in sella alla propria bicilindrica tra i bellissimi paesaggi delle Canarie. Parliamo della Queen’s Cavalcade, l’evento mototuristico dedicato a tutte le bicilindriche (d’epoca e moderne) che andrà in scena dal 13 al 18 ottobre Il percorso scelto dagli organizzatori si snoda attraverso le strade delle isole Tenerife, Gran Canaria e  Fuerteventura, sempre su asfalto e con più di 10.000 curve tutte da godere. La manifestazione internazionale vedrà al via solo cento moto, divise in tre categorie con relative classifiche (stilate sulle norme della regolarità) e premi: Vintage Queen per le bicilindriche costruite fino al 1964, Classic Queen per le bicilindriche costruite fine al 1986 e Twin Queen per le moto – sempre a due soli cilindri –  costruite a partire dal 1987. La formula è quella già consolidata della regolarità su strade aperte al traffico con apripista, marshall, assistenza meccanica e “camion scopa” a chiusura e con medie mai superiori ai 50 chilometri orari e controlli a tempo. Dato il livello della manifestazione, per il vincitore dell’assoluta, delle varie giornate e delle tre classi sono ovviamenti previsti primi parecchio interessanti. Trattandosi di una gara che vuole essere allo stesso tempo una vacanza, sarà possibile partecipare anche in coppia e, giusto per fare le cose con stile, tutta la carovana della Queen’s Cavalcade alloggerà nei migliori alberghi dell’arcipelago, con serate gastronomiche di alto livello e organizzazione pronta ad assistere e “coccolare” tutti i partecipanti.  Arrivare a Tenerife, sede della partenza, non sarà un problema: i collegamenti dei traghetti sono infatti quotidiani da tutta Europa e consentono di portare con sé un eventuale mezzo di appoggio. La soluzione “top” (che sfrutta la convenzione con un’ azienda di spedizioni internazionali) prevede il ritiro a casa della propria moto con consegna direttamente a Tenerife e, a fine manifestazione, il “rimpatrio” della moto stessa. I prezzi, comprensivi di tutto, dall’alloggio al supporto tecnico, sono indicati, insieme a tutte le informazioni utili, sul sito internet dedicato.
Articolo da “Insella.it”

Canarias en Moto

Queens´ Cavalcade contará con el apoyo de la firma Acerbis

ACERBIS

Acerbis es una marca comercial de las más prestigiosas e importantes de todo el panorama mundial de la motocicleta. El fabricante italiano es proveedor de equipo original de los principales factorías de motocicletas en el mundo, además cuenta con una impresionante producción de componentes del mercado de accesorios y ropa técnica. Una empresa ligada desde hace muchos años a la motocileta y a los motociclistas que confían en esta prestigiosa empresa italiana.

“Es un honor y motivo de orgullo para Queens´ Cavalcade poder contar con el apoyo de ACERBIS, una empresa ejemplar que ha apostado por esta primera edición de un evento que, día a día va creciendo, a la espera de los participantes, y teneiendo más repercusión en las islas Canarias”, aseguraba Daniele Papi, organizador de este Rally Internacional de Motos Clásicas.

ARTICOLO DI “CANARIAS EN MOTO”

Leggi l’articolo originale

Moto.it – Queens’ Cavalcade. Bouquet di Canarie in Moto

Un’idea che mette insieme turismo, raid e amore per il Classico. Tutto insieme in un cocktail d’atmosfera che si traduce nell’espressione geniale di un certo stile e gusto di vivere. 5 giorni in sella alla propria “Classica”, a… cavallo di tre perle delle Isole Canarie

queens-cavalcade-canarias-2016-02

C’è anche la Andorra 500, che in un certo senso ha aperto la strada nell’originale “istigazione” di Cyril Despres, ma quella di cui trattiamo oggi è una quint’essenza che, sono sicuro, avevamo tutti in testa ma non ci riusciva di materializzare. Una volta, alle Antille, ho visto un tipo scorrazzare con una R45 targata Livorno, figurati, unica moto ad Antigua arrivata chissà come. Ma che invidia! E alle Canarie ci sono andato in barca a vela, ma mai e poi mai avrei pensato di poterci andare in moto. E invece qualcun altro l’ha pensato per me, e così finalmente potrò realizzare, insieme ad altri che la pensano allo stesso modo, un desiderio addirittura… inespresso.

Ecco a battesimo Queens’ Cavalcade, Raid-Regolarità progettato e ambientato alle Isole Canarie, per Motociclisti only. Cinque giorni fuori dal Mediterraneo, in un certo senso fuori dal tempo e, beh, fuori dalle scatole perché è un diritto che tutti dovrebbero difendere, in sella alla propria, prediletta Moto classica, davvero vintage, oppure almeno bicilindrica. L’obiettivo è un Viaggio-Raid in style, saltando da un’Isola all’altra del meraviglioso arcipelago atlantico facendo il pieno dell’anima 24 ore al giorno per 5 giorni.

motos-clasicas-gran-canaria-1

 

Tecnicamente è una prova di “regolarità classica”, suddivisa in cinque tappe, che getta un ponte sulle perle più grandi dell’Arcipelago che sta di fronte al Sahara, Tenerife, Gran Canaria e Fuerteventura. In tutto, 900 chilometri, 19 controlli orari e 4 prove selettive, basate sulla media oraria e per lo più divertenti, impegnative “il giusto”. Percorsi su strade aperte al traffico, dunque nel pieno rispetto delle regole, e comunque medie di percorrenza che non superano i 50 all’ora, classifica di giornata e finale, e Trofeo-Scultura, opera d’autore di Alfredo Sasso, per il vincitore.

Ma succede che non tutti, io per esempio sono uno di quelli, vivono per confrontarsi con il cronometro e con una selezione di tipo agonistico, e per questi c’è la formula del Raid turistico, che è la stessa cosa ma perde la voce regolarità, lasciando ancora più liberi i piloti di accordare la propria media di marcia su fattori contemplativi diversi, e quindi su un regime più personale e “interiore”.

La cosa più sottilmente importante, a mio avviso, è il fatto che per una volta, finalmente, potremo rendere i milioni di piaceri che la nostra moto ci ha fatto, offrendole un viaggio epico che “da sola” non avrebbe mai potuto affrontare.Per questo la imbarcheremo con le “colleghe” sul bastimento allestito a cura degli organizzatori, e la recupereremo sulle spiagge di Tenerife, pronta per la “Cavalcata delle Regine”.

strada-parco-nazionale-teide

Pochi fatti preliminari da conoscere, al momento. Il primo è che l’evento inventato da Duck Motor Club avrà luogo dal 13 al 18 ottobre (24° centigradi è la temperatura media, alle Canarie, in quella stagione), il secondo che alla Queens’ Cavalcade potranno partecipare al massimo cento moto in tre categorie. Vintage Queen per moto costruite fino al 1964, Classic Queen per moto bicilindriche costruite fine al 1986, Twin Queen per bicilindriche costruite a partire dal 1987. Il terzo fatto è che sebbene l’Organizzazione si appoggi su un’entità di origine “Hispanica”, le menti della Queens’ Cavalcade sono Forged in Italy, cresciute negli ambienti della nostra stessa passione e, lo scopriremo, piuttosto conosciute. Ultimo preliminare, oltre al sito web dove c’è tutto, www.queenscavalcade.com, un paio di indirizzi,patrizia.ragni@queenscavalcade.com e valerio.barsella@queenscavalcade.com, che rispondono, naturalmente e più familiarmente, in italiano.

Articolo da Moto.it per Queen’s Cavalcade –  Isole Canarie 2016

articolo originale >