Recensioni e uscite stampa nei migliori blog del settore motociclismo internazionale

img-3058-silver

Moto.it – Queens’ Cavalcade 2017. La Colazione dei Campioni

Toscana, Umbria, Lazio, tra la Via Emilia e il West il tour da capogiro moderatamente… alcolico. Stefano Sala, il Detentore, si prepara con Paolo Guercini a difendere il Trofeo conquistato alle Canarie. Ma la minaccia è ovunque!
di Piero Batini

Gran Ducato di Toscana, Luglio 2017. Parafrasando selvaggiamente Vonnegut, Corsa e Vita, Avventura e Storia si intrecciano nella difesa del Titolo di Queens Cavalcade. La Original di Regolarità Motociclistica, già una Classica, ha conquistato il ristretto paradiso del Motociclismo d’Epoca e oltre. È una sorta di sontuosa, felice “Colazione” dei Campioni, solo che dopo l’Avventura di esordio vissuta alle Canarie, l’Edizione 2017 è l’occasione del pranzo con gli dei per avventori buongustai. Non è difficile, infatti, aver conosciuto le impareggiabili meraviglie della Toscana, il sobrio fascino dell’Umbria o l’imperiale imprinting della Storia di Roma, ma non è mai successo di poter legare le gemme di un‘esperienza così affascinante al filo di un collier motociclistico. Queens Cavalcade diventa questo tipo di variegato menù culturale e di Viaggio, dei sapori e del bel vivere fortemente influenzato dalla bellezza dei luoghi e dei riti di passaggio, condito con un non so ché di Sport che bisogna vivere per capire.

Il Viaggio, la Gara, l’Antologia Italiana e le Moto d’Epoca, le nostre Regine. È chiaro che si tratta di un meraviglioso pretesto, talmente ben configurato ed espresso da sconfinare nella riunione di più convenienze, tutte collegate con raffinata maestria ed estro di esperienza. Possibilmente inedita, possibilmente irripetibile. Semmai implementabile, migliorabile, “arricchibile”. Stefano Sala è il Vincitore dei Queens Cavalcade Islas Canarias. Mette in palio il Titolo conquistato nel 2016. Si tratta del Trofeo e opera d’arte dello scultore Alfredo Sassi, e dunque la domanda è logica: si sente “costretto” a farlo? Stefano Sala. «Non lo nascondo, ho pensato di scappare con il trofeo, cambiare nome e vita, e godermi il successo e l’arte di Sassi. In seconda istanza di mettere le cose in mano a un buon avvocato e rivendicare il possesso definitivo del Trofeo. Poi, in effetti, pur impugnabile il regolamento è piuttosto chiaro: devo mettere in palio la Scultura. La sua assegnazione è transitoria come tante cose belle della vita. La verità è che, a parte l’inopportunità di lasciare il contesto meraviglioso nel quale vivo, c’è nella Cavalcade uno Spirito speciale. Allora è sacrosanto che il Trofeo resti tra di noi, tra i protagonisti, nuovi e vecchi amici, vincitori e vinti. Il Trofeo diventa emblema di una storia più vasta, passaggio di testimone di una staffetta che rincorre un’esperienza della vita. Riviva, dunque, lo spirito della Coppa Rimet! E poi la competizione, nel caso di Queens Cavalcade, lo sappiamo, è un fatto marginale, un bel pretesto, la scintilla che ha acceso la consapevolezza del Gruppo».

Per questo il “Tiranno” ha deciso di introdurre “di legge” la gara a Squadre, sopprimendo anche l’ultimo aggancio ad un concetto schifosamente individualista di partecipazione? È una buona idea, secondo te?

SS. «Certamente lo è, anche perché è l’evoluzione naturale della formula. Papi l’aveva già tracciata nell’edizione originale, l’Evento “zero” andato in scena lo scorso anno alle Canarie. Già allora molti si sono riuniti in piccole task forze. Io e Paolo Guercini, per esempio, abbiamo corso sempre insieme basandoci sulla nostra vecchia, secolare amicizia e condividendo ogni aspetto dell’esperienza. E anche tu, Masetti e Panzeri, ricordo bene, siete diventati all’improvviso una Squadra particolarmente temibile, micidiale. Se aveste iniziato prima forse saremmo certamente qui, ad “allenarci” insieme, ma con ruoli invertiti!».

Guercini, da avversario-amico a co-rider nella stessa Squadra, dunque?

Paolo Guercini. «Mi sembra quasi un’accoppiata naturale. Inevitabile. Bisogna capire che si parte per un’avventura straordinaria, e bisogna farlo bene. Le cave di marmo, la Versilia, Pisa, Roma, Firenze, il Mugello, Perugia e la campagna umbra. Stiamo scherzando? Qui c’è una fusione esemplare di contesti d’arte e di paesaggio, di cultura e di turismo, di strepitosa storia dell’Umanità. E di Motocicletta. Le Canarie sono bellissime, d’accordo, offrono una scenografia naturale fantastica. Ma volete mettere tutto quello che può offrire l’Italia, la nostra Italia centrale? Quest’anno faremo il pienone. Chi c’è stato ritornerà e chiunque abbia solo sentito dire sarà dei nostri! Immaginate cosa vuol dire andare in giro per queste meraviglie con la nostra Moto, la nostra Regina? Immaginate di avvicinarvi alle mura di Lucca o alla Piazza dei Miracoli un Moto. Non è un sogno? No, a settembre non lo sarà più!».

Una parte del percorso, seppure tutt’ora segreto, contempla il passaggio dalle vostre terre, attraverso la Montagna Pistoiese. È lì che vi allenate tutti i giorni per fare la differenza?

SS. «Abbiamo fatto dei “sopralluoghi” nella nostra zona, e organizziamo regolarmente delle “ricognizioni” in Versilia e verso l’Umbria. Ma se devo essere sincero, la mia R100 ha ancora le gomme dello scorso anno, e la R90S di Paolo il contachilometri rotto. Ma questo è un viaggio speciale che ti trasporta da solo, quest’anno addirittura cullati dal GPS e Road Book elettronico, ho sentito dire. Saremo ancora più liberi di affondare l’anima nella cultura della nostra Terra, nella sua Storia, nel suo gusto, nei suoi sapori. Non ci faremo cogliere impreparati. Per questo ci “alleniamo!”».

PG. «Parliamoci chiaro: se si vince è meglio, quindi state sicuri che faremo tutto il possibile e non rinunceremo all’impossibile per riuscirci. Ma il bello della Queens Cavalcade non è nell’agonismo. È nella “crema” di spirito che si spalma sui partecipanti. Vince uno, ma il piacere è di tutti. Lo scorso anno sono partito lasciando un po’ di cose a metà. È sempre così, il lavoro, gli impegni. E Sala lo stesso. Eravamo un po’ nervosi, insomma. La trasformazione è stata straordinaria. Dimenticato tutto, rimandato, tagliato, ric onsiderato. Cinque giorni senza pensare a niente. È un genere di sensazione che si prova solo quando si sta facendo qualcosa di speciale, capace di scavalcare tutto il resto».

Ma avere degli avversari non è stimolante? Quali sono, in definitiva, i più temibili?

SS. «Tutta la vita è un confronto con degli avversari. Siamo continuamente stimolati. Alla “Queens” più sono avversari più si cementa uno spirito che sedimenta amicizia di calcestruzzo. Ci sono “avversari” con i quali ci alleniamo non appena possiamo. Siamo “preoccupati”, certamente, perché arriveranno ancora più agguerriti, ancora più propositivi. Ma non vediamo l’ora di patirne le “conseguenze”!».

PG. «Avversari. Marco Marchi sta preparando una Moto apposta, la “sinistra” Goliath di cui si parla in Versilia quasi quanto delle Harley di Matraia o di Samaya. Più a Nord è epidemia d’inquietudine da quando si è sparsa la voce che il “Cuoco della Notte”, il Gaio Giannelli dell’exploit del Furicone, sta “affilando” un paio di “Special”, tra cui una Lambretta “Rocket”. Saprai della Kawasaki GPZ1100 del tuo “socio” Panzeri l’Orologiaio, detto anche “Killer”, che ci indora la pillola con il cronografo ufficiale della Queens Cavalcade, ma intanto scorre a fuoco i lungomare della Versilia, tutte le notti!».

SS. «Ogni giorno attendiamo nuovi “avversari” e ritroviamo vecchi amici. Si dice che torneranno a correre alla “Queens” Piloti che sono nella nostra Storia, come il mitico “Brunetto”, se la Giovanna ce lo manda, o l’inafferrabile Dami».

Arriveranno anche i “Canari”, i “nemici” spagnoli. Nessun timore?

PG. «Stanno preparando un container di Regine straordinarie scoperte, conservate o restaurate nell’Arcipelago, il loro sarà uno show viaggiante, ma gli spagnoli li abbiamo battuti alle Canarie e, onestamente, a Casa nostra non li temiamo. Forse Fernando, che è una roccia di regolarità, ma anche “El Piedra” avrà il suo bel da fare per stare concentrato sulle strade senza lasciarsi distrarre dalle meraviglie che gli passeranno davanti agli occhi!».

SS. «Non dobbiamo temere troppo nessun “straniero”. So che scenderanno in Italia a battaglioni, ma noi siamo abituati, ed è una parola grossa, alla bellezza italiana, loro no. Dovranno confrontarsi ogni giorno, ogni ora, con la “distrazione” della grande bellezza».

PG. «Sala ha ragione, siamo troppo abituati al bello, come le nostre donne con noi. In Moto certi scorci di paesaggio, gli squarci di mare e di cielo della Versilia, i colori e la luce di metà settembre sulle nostre campagne sono colpi da KO».

SS. «In Moto è un’altra cosa. Non c’è il parabrezza, non c’è barriera ai profumi, non ci sono ostacoli alla vista. In Moto sei nella scena, come diceva il nostro Zen…».

Chi, Daniele Papi?

PG. «No, Piersig. Si dice il Grande Tiranno in persona sarà dei nostri. Avete visto che Motocicletta gli ha preparato Alvaro? Tu, piuttosto, non sarà un caso che ci incontriamo così spesso durante gli “allenamenti”. Sei pronto?».

Io. «Ci sono capitato, sempre per puro “caso”, ma io sono sempre pronto. Anzi, vi dirò. Sto preparando anche mio Figlio, per una Squadra che sia all’altezza della vostra fama!».

PG. «Ecco, lo sapevo, se non si corre tutti e tre insieme è guerra!».

Gli “impianti” permanenti utilizzati per gli allenamenti e per gli shooting fotografici:

Circuito Galliano Joe Bar, Viareggio

Circuito Pozzo di Bugia, Querceta

Circuito La Viaccia, Pistoia

Circuito Foresteria Vannucci Nursery Campus, Pistoia

Circuito Benito, Orentano

Circuito La Petite, Pisa

Queens Cavalcade 2017 Italia. 19-24 Settembre.

http://www.queenscavalcade.com

info@queenscavalcade.com

daniele.papi@queenscavalcade.com

valerio.barsella@queenscavalcade.com

Leggi l’articolo originale

La Queens' Cavalcade alle Cave di marmo di Carrara

Canariasenmoto – Se acerca la Queen´s Cavalcade 2017, la aventura italiana

23 de Julio de 2017

Se acerca la Queen´s Cavalcade 2017, la aventura italiana

Con el patrocinio de la Federación Motociclistica Internacional y Italiana

Se acerca rápidamente el inicio de Queens` Cavalcade 2017 y ese 19 de septiembre, en realidad, no parece tan lejos.

La Versilia, donde se iniciará la aventura italiana de este año, será sólo el marco inicial de una ruta impresionante. Estamos seguros de poder usar ese término, ya que hemos probado en primera persona, la emoción en la preparación de cada etapa, kilómetro tras kilómetro, pasajes increíbles, a menudo poco conocidos pero absolutamente espectaculares.

 A las más famosas ciudades de arte: Lucca, Pisa, Firenze, Siena, Perugia y Roma, se añaden plazas, calles, lagos y ángulos de tal belleza que estamos seguros que os llegará al corazón. Desde el salón de Marina di Pietrasanta llegaremos a las canteras de mármol y con una vista increíble frente a nuestros ojos, cruzaremos los Apeninos, curva tras curva pasando por el Passo delle Radici, el de la Futa y del Giogo, encontramos el lago di Suviano y descenderemos en templo de la velocidad: el circuito de Mugello.

Mugello Circuit                                      Lucca – Piazza Anfiteatro

 De las verdes colinas al norte de Florencia descienderemos a las de Chianti, los valles de Siena y Val d`Orcia! Encontraremos las paredes escarpadas de Monteriggioni, Piazza del Campo y San Quirico d`Orcia donde nuestras Queens podrán enfrentarse a la curva dedicada a Tazio Nuvolari, y saludar el busto a él dedicado y situado en la salida de la ciudad milenaria: Siena que, desde 2004 se convirtió en Patrimonio de Unesco.

Nos detendremos en Montepulciano, donde una plaza suspendida en el tiempo nos dará la bienvenida para una parada inevitable y `golosa`! A partir de Toscana a través de Umbria y Lazio a continuación, vamos a hacer frente a la Piazza del Duomo de Orvieto, Viterbo para llegar a Roma!

 La última etapa de nuestra aventura, donde se coronará el ganador de 2017!

 Para no perderse ni un momento de tal esplendor para acompañar, orientar y supervisar cada participante tendremos Tripy II GPS, el sistema de ubicación por satélite elegido para esta edición. Tripy es un líder mundial en la creación y diseño de sistemas de control satélitar, con miles de usuarios satisfechos y una atención obsesiva a la calidad de sus productos. Su lema es `ser el compañero ideal para viajes memorables`, y ciertamente lo será para nosotros!

Todavía en grandes empresas internacionales, otra marca de prestigio se une a la aventura de Queens` Cavalcade: la multinacional ULTRA FOG.

ULTRA FOG es una compañía establecida en Suecia, que desde quince años elimina a los incendios a través de un sistema patentado que utiliza sólo agua a altísima presión. Las más importantes compañías navieras del mundo confían en ULTRA FOG que, con el tiempo se ha convertido en el líder del mercado, la seguridad de sus pasajeros y materiales transportados, así como las grandes compañías petroleras recurren a ULTRA FOG para proteger a las plataformas de extracción y refinerías. ULTRA FOG protege aeropuertos, hospitales, fábricas, grandes hoteles, museos y en general, grandes obras arquitectónicas de todo el mundo.

“ULTRA FOG, con su producto”, dijo Iacopo Cassiano, el CEO, representa la excelencia en el campo de los equipos de extinción de incendios. En Queens` Cavalcade, encontramos la misma determinación para ofrecer lo mejor y pensé que era la mejor manera de transmitir nuestra marca en un segmento preparado y sensible a lo que es lo mejor “.

Para Queens` Cavalcade es un gran honor y prestigio compartir los mismos ideales de excelencia de empresas con un valor tan grande.

Leggi l’articolo originale

TripY_Logo

Queens’ Cavalcade ha scelto Tripy

Quest’anno, a rilevare i passaggi dai controlli orari e dai controlli a timbro, noncheè a rilevare i tempi istantanei dei partecipanti durante le prove di media, ci penserà Tripy.

L’azienda belga, infatti, ha raggiunto un accordo con Cromatica per fornire il suo Tripy II GPS a tutti i concorrenti.

Attraverso il relativo software, lorganizzazione avrà la possibilità di monitorare continuamente l’intero svolgimento della manifestazione.

 

Tripy II GPS

Il piacere della strada

Tripy è l’azienda leader mondiale nella realizzazione e progettazione di sistemi di localizzazione satellitare, con migliaia di utenti soddisfatti ed un’attenzione maniacale alla qualità del prodotto! Tripy vuole ‘essere il compagno ideale per viaggi memorabili’, e sicuramente lo sarà anche per noi!

Tripy II GPS è il sistema scelto per guidare e monitorare i partecipanti alla Queens’ Cavalcade 2017. Si tratta di un sistema progettato per ogni strada, è robusto, impermeabile, facile da usare e intelligente! Si controlla in un colpo d’occhio grazie al suo schermo panoramico: il compagno di viaggio ideale che combina alte prestazioni con il piacere della guida.

Il Tripy permetterà a tutti i partecipanti di seguire il percorso in maniera facile e sicura senza perdere nemmeno un particolare della bellezza delle strade e dei paesaggi, ma anche per individuare tutti i controlli previsti lungo il percorso, che caratterizzeranno l’avventura tutta italiana della Queens’ Cavalcade 2017.

Occhio al calendario, il 19 settembre è dietro l’angolo!

 

logo-ultrafog

Un partner multinazionale

Queens’ Cavalcade 2017 annuncia, con soddisfazione, una partnership di grande prestigio. Infatti, nei giorni scorsi, è stato siglato un accordo con la multinazionale ULTRA FOG.

“Ultra Fog, con il suo prodotto”, ha dichiarato Iacopo Cassiano, CEO dell’azienda, “rappresenta l’eccellenza nel settore degli impianti antincendio. In Queens’ Cavalcade, abbiamo riscontrato la stessa determinazione ad offrire il massimo e ci è parso il miglior modo per veicolare il nostro marchio in un segmento attratto dalla tecnologia e sensibile al meglio”.

Ultra Fog è una azienda nata in Svezia, che da quindici anni combatte gli incendi attraverso un sistema brevettato che utilizza soltanto acqua ad altissima pressione. I suoi impianti, assicurano lo spegnimento di incendi in tempi rapidissimi e senza danni collaterali.

Nel tempo l’azienda è divenuta una multinazionale direttamente presente, oltre che in Svezia, in Gran Bretagna, Italia, Stati Uniti e Polonia. La sua organizzazione commerciale é attiva in tutto il mondo.

Le più importanti compagnie mondiali di navigazione affidano a Ultra Fog, divenuto nel tempo, leader di mercato, la sicurezza dei loro passeggeri e dei materiali trasportati, così come le grandi compagnie petrolifere ricorrono a Ultra Fog per proteggere piattaforme di estrazione e raffinerie. Ultra Fog protegge aeroporti, ospedali, fabbriche, grandi alberghi, musei ed in genere grandi opere architettoniche in tutto il mondo.

 

LOGO-TGREGIONE

TGregione.it sarà media partner della Queens’ Cavalcade, l’evento motociclistico turistico-sportivo dell’anno

VERSILIA – (di Stefania Bernacchia)

 

Queens' Cavalcade in Piazza Duomo a PietrasantaTGregione.it è lieta di annunciare che sarà media partner dell’evento motociclistico turistico-sportivo dell’anno: la Queens’ Cavalcade 2017. La testata giornalistica e quello che diverrà un vero e proprio instant classic del panorama motociclistico internazionale convergono nel fine comune di valorizzare lo spirito sportivo immerso nel meraviglioso ambiente che ci circonda, esaltando il senso di aggregazione e le bellezze che il nostro territorio offre.

Di cosa si tratta? Stiamo parlando della seconda edizione della Queens’ Cavalcade, un evento a respiro internazionale che raccoglie partecipanti provenienti da molte nazioni europee e che ha ottenuto uno strepitoso successo lo scorso ottobre alle Isole Canarie, durante la sua prima edizione. Cinque giorni di viaggio, con partenza il 19 settembre dall’Hotel Villa Ariston di Lido di Camaiore e arrivo a Roma il 23 settembre, con tappe negli scorci più belli del nostro territorio: Pietrasanta, le Cave di Marmo di Carrara, Lucca, Pisa e poi Firenze, Perugia, Siena. Un percorso lungo oltre 800 km che si concluderà nella Capitale dopo aver toccato gran parte della Toscana, l’Emilia Romagna, l’Umbria e il Lazio.

Nello specifico, si tratta di una prova di ‘regolarità classica’ suddivisa in quattro tappe che vuole privilegiare lo spirito di aggregazione e di condivisione dell’evento; la partecipazione sarà riservata ad un massimo di 100 motocicli, suddivisi in due gruppi: motocicli costruiti fino al 1987 e motocicli mono e bicilindrici costruiti a partire dal 1988.

Daniele Papi, ideatore e anima del progetto, conosce bene il mondo delle regine, dato che è stato Commissario Tecnico e Presidente del Settore Tecnico della Nazionale di Enduro a cavallo degli anni ’70 e ’80 quando, sotto la sua guida, l’Italia vinse il titolo mondiale (1979,1980,1981). Nel 1984 per Yamaha costituì e gestì la partecipazione ufficiale alla Paris-Dakar, per poi proseguire nei primi anni ’90 come Presidente del Settore Tecnico della Federazione Motociclistica Italiana.

Se è vero che il cuore di un motociclista non si misura in pulsazioni, ma in numero di giri, siamo sicuri che quello dei partecipanti della QC 2017 batterà davvero forte, afferma Papi. E’ nato un gruppo, un’intesa, un’amicizia e uno spirito di aggregazione che solo i veri bikers riescono a creare e questo, per me, è il traguardo più importante.

TGregione.it seguirà il gruppo durante tutto il percorso, raccontando e testimoniando quanto sport, turismo e territorio possano essere considerati come fil rouge che collega gli animi nell’unico intento di godere delle bellezze della nostra terra.

Leggi l’articolo originale

Bikeland – Queens’ Cavalcade 2017 – Italy

Bikeland news and discussions on motorcycles

Queens’ Cavalcade 2017 – Italy

 

2017-04-28 09:03 After the success and the great emotions of the first edition which was held in the beautiful settings of the Canary Islands, for this seasonItaly was chosen as a route full of beauty, history, good food and excellent company. With the patronage of the International Motorcycling Federation, Italian and ENIT Queens’ Cavalcade, in fact, aims to provide its participants with the highest quality and excellence, both in terms of the organization and hospitality. In this case an absolutely relevant path was chosen, in some of the most beautiful Italian regions: Tuscany, Umbria and Lazio, both through mountain road and cities of art: magical places of indescribable beauty. Queens’ Cavalcade will take place from the 19th to the 24th of September, starting from Versilia and touching Pisa, Lucca, the marble quarries of the Apuan Alps, the Tuscan-Romagnolo appennine, the Mugello Valley with a special stop at the famous racetrack, Florence, Monteriggioni, Siena, Montepulciano, Perugia, Orvieto and finally the eternal city: Rome!

After more than 800 kilometers, under the stars of the “Eternal City”, a great party will salute everyone’s commitment and participation in QUEENS ‘CAVALCADE ITALY 2017, sealing an experience lived as protagonists, savoring magnificent sensations.The beauty of these landscapes, and the touristic spirit of this event of an international character, perfectly represent the idea of passion for the world of motorbiking, a passion to live and enjoy kilometer after kilometer. Queens’ Cavalcade is reserved for all those motorbikes that have made the history of said sport and those who are writing its future! The participation is permitted to a maximum of 100 motorcycles, to maintain such a level of friendliness and spirit of aggregation among all participants who can travel alone or in pairs. Motorcycles are divided into two types: group A – motorcycles built before 1987 and group B – mono and twin-cylinder motorcycles built after 1988. Competitiveness is guaranteed by a scoring system that, in order to result equal, rewards the most ‘elderly bike’, so as to ensure a fair participation on equal performance on different vehicles! The entry fee includes overnight stays (in superior 4-star or 5-star), lunches and gourmet dinners, luggage transport, mechanical and medical assistance along the way, guarded parking lots, and the eventual recovery of the vehicle. Participants will have access to a service that will allow monitoring and contacting each member at the event, which provides all the tourist information, the provisions and schedules for each stage, the road book, interactive maps of the routes, communications and real-time updates of the charts on their smartphones. The event will take place on roads open to traffic with planned average speeds of less than 50 km / h at all times, every day there will be an updated ranking, and at the end of the event the winner winner will be elected and will receive the Queens’ Trophy, designed by the sculptor Alfredo Sasso. Maximum 100 motorcycles divided into two groups: group A – motorcycles built before 1987 and group B – mono and twin-cylinder motorcycles built after 1988 After more than 800 kilometers, under the stars of the “Eternal City”, a great party will salute everyone’s commitment and participation in QUEENS ‘CAVALCADE ITALY 2017, sealing an experience lived as protagonists, savoring magnificent sensations. Big steps towards the new adventure! The program of the new Queens’ Cavalcade 2017 is taking shape, it is to be held in Italy next September from the 19th to the 24th and, as each spring, many confirmations flourish after last year’s major success Acerbis through the prestigious clothing brand Ottano confirms the partnership with our event. Ottano is a new line of high-end clothing, wanted by Acerbis and dedicated to the crossover, café racer and scrambler, it is characterized by a minute attention to details and the use of original techniques and high quality materials. Since always Acerbis is careful to dress riders with specific protections for different off-road disciplines and driving; the new brand comes close to a more trendy style, adapting to new driving styles of café racers, of scramblers but also of crossovers, according an attentive perspective to aesthetics, to get the perfect fit without neglecting protection. The same word Ottano immediately recalls the world of motorsport, and internationalism of this passion: ‘Ottano’ is a common word in many languages. Just like our Queens’ Cavalcade which seeks to unite style and international passion for motors, beyond the territorial and linguistic boundaries. And speaking of territory and routes, now revealed in detail, is confirmed the recognition of Queens Cavalcade by ENIT, Italian Government Tourist Board and sponsored by the Municipality of Montepulciano, which will host for one of our stages. In fact in Montepulciano we’ll get up to the famous Piazza Grande, a square that, beyond its architectural beauty given by historical buildings designed by the leading architects of the Renaissance, has a huge stage that rises just above the level of the square itself, where the audience is: the stage is the church and the bottom is the rough facade of the Cathedral itself. And how not to stop at this gem at least for lunch time, experiencing the imposing fortress that after various levels of restoration today has been set to the seat of the University of Kennesaw Yowa and the operational offices of Consorzio del Vino Nobile. And speaking of wine, it is impossible to pass from Montepulciano and not visit the Monumental Cellars that represent the subsoil of the city itself, under the decking of squares, streets, alleys; on the soles of Renaissance palaces, beneath the monuments! From Piazza Grande starts a network of monumental structures that haìve even been movie sets for their extraordinary beauty. A stop in Montepulciano to celebrate the beautiful and the good of a prestigious product like wine and the territory and the town that produces it.

Leggi l’articolo originale

Eventium – in Perugia

19 Sep 15:30 – 24 Sep 12:00

Italy

La seconda edizione di Queens’ Cavalcade, l’evento motociclistico turistico-sportivo del 2017 si svolgerà sui percorsi più belli del centro Italia, attraversando città d’arte, piazze, territori famosi ed amati in tutto il mondo. Saranno solo 100 i privilegiati ammessi a questo instant classic della più raffinata filosofia motociclistica.

 

https://eventium.io/events/709550772537045/queens-cavalcade-2017